ZIA MAME

12.00

Autore: Dennis Patrick; Codignola M. (
Editore: ADELPHI
Collana: Gli Adelphi
ISBN: 9788845925986
Pubblicazione: 22/06/2011

3 disponibili (ordinabile)

COD: 9788845925986 Categorie: ,

Descrizione

LA NOSTRA RECENSIONE

Il piccolo Patrick, già orfano di madre, rimane completamente da solo alla morte del padre. Non gli restano che la sua vecchia tata e un mucchio di quattrini, che suo padre ha lasciato in gestione a un ufficio legale di fiducia. Se si esclude una zia molto stravagante conosciuta solo in foto (agghindata come una danzatrice spagnola con tanto di mantella, e rosa dietro l’orecchio), la cui compagnia suo padre ”non avrebbe augurato neanche a un cane”, non ha più nessuno al mondo. Come da disposizioni testamentarie, essendo l’unica parente rimastagli, ”Paddy” (e poi per tutti ”Pat”) viene affidato proprio a lei. L’incontro è da incubo: Mame è straricca ed eccentrica, vive più di notte che di giorno in un appartamento che appare come un ibrido tra un boudoir e un negozio di arredamento, circondata dagli artisti e intellettuali più in voga nella New York degli anni Venti. Sarà lei a curarsi della sua educazione e lo farà, a dispetto del testamento, secondo quello in cui lei crede.

Col pretesto di un confronto tra un personaggio intervistato su una rivista capitatagli tra le mani e la dolce donnina che lo ha cresciuto, l’autore dipinge a pennellate vivaci questa figura che diventa a tratti mitica. È un romanzo pieno di ironia, che trabocca dell’esuberanza di lei, Mame, protagonista indiscussa di ogni pagina pur essendo tutto raccontato dal punto di vista di Pat, che cerca inutilmente di conciliare i bollori giovanili, le velleità intellettuali e la vita borghese che i suoi studi gli impongono con la libertà sfrenata (ma mai volgare) dell’ingombrante parente; affronteranno insieme la Grande Depressione del 1929 e gli strampalati lavori trovati da Mame (sempre licenziata, ma con che classe!), le sue contrastate relazioni amorose e le folli ambizioni, camminando sempre insieme come amici, madre e figlio, mentore e pupillo.

Zia Mame è un personaggio che non si dimentica. Non le si addicono le mezze misure: o la si ama o la si odia. Ma la verità è semplice: è molto più facile amarla.

Consigliato? Sì

Recensione di Alessandra